Tommaso Coviello, di professione avvocato, 47 anni, stempiato, ma dal viso giovane, è il capogruppo della Lega in consiglio regionale.

D: Come giustifica la sua esistenza?

R: La mia è una storia di militanza col centrodestra lucano. Sono stato consigliere comunale d’opposizione ad Avigliano per dieci anni, oggi vivo felicemente questa esperienza di rappresentanza dei Lucani all’interno del consiglio regionale, e spero di lasciare una traccia del mio operato.

D: Lo chiedo a tutti i politici lucani della Lega che mi capitano a tiro: mi convinca che si è candidato col partito di Salvini (che fino a qualche tempo fa non era certo dolce con i Meridionali) per il puro interesse dei suoi corregionali e non per un suo mero calcolo politico.

R: Nel mio caso il calcolo politico non c’è mai stato, avendo sempre fatto scelte controtendenza: sono sempre stato una persona di centrodestra quando la Regione era in mano alla sinistra. Per quanto riguarda la Lega, mi ha colpito la vicinanza alla gente, che era ciò che mancava nella politica nazionale e lucana. Il risultato elettorale è dipeso proprio da questo, laddove fino a quel momento si era registrato uno scollamento del centrosinistra con la gente lucana. Oltretutto, mi piace sottolineare che quando Bossi, nell’ultimo consiglio federale, fece certe dichiarazioni sui Meridionali, io presi subito le distanze, senza alcuna esitazione. Mi preme l’interesse dei Lucani e anche sul Recovery Fund ho sposato l’indicazione del nostro presidente Bardi, che dice che sull’allocazione delle risorse…

D: …c’è stato uno scippo ai danni del Sud.

R: Assolutamente sì. La cosa va ripensata, se è vero com’è vero che in sede europea noi l’abbiamo spuntata su dei finanziamenti importanti anche in ragione dell’evidente divario economico Nord-Sud, che va assolutamente colmato.

D: …sicuro che Salvini sarebbe d’accordo con lei…?

R: Io credo che Salvini abbia mostrato maturità politica, chiarendo che tutti i territori hanno uguale dignità. Non credo abbia fatto qualche dichiarazione in senso contrario.